la lunga estate calda

è finita, secondo alcuni ufficialmente oggi. Non la si può proprio criticare nel mio caso: le novità sono state molte, i giorni si sono succeduti senza fretta per riservarmi la giusta quantità di ciò che cercavo. Fughe, nuove atmosfere, variazioni climatiche, incontri interlinguistici, mero lavoro (in)volontario, pelle scottata dal sole, immersioni marine e vegetali, mura bianche splendenti, avventure fotografiche, scoperte mistiche, me stessa in nuove vesti. Adesso inizia il cammino verso i brividi invernali, che forse sopporterò in modo insolito.  Chissà che tutto non prenda una piega imprevista. Potrei respirare una nuova aria e calpestare un altro suolo, grazie ai semi che mi ha regalato quest’estate morente.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...